Reset Password

Your search results

Siti archeologici

aprile 7, 2017 by visitkanfanar

Maclavun

Nelle immediate vicinanze del paesino di Sošići, lungo la strada per Rovigno, c’è la collina Maclavun, in cima alla quale troviamo l’omonimo tumulo dell’età del bronzo, di età compresa tra i 3 500 e i 4 000 anni. Il sito è simile alle strutture ritrovate nell’antica Miena e, oltre alla camera mortuaria (tholos) ha anche un  corridoio d’entrata (dromos). Si suppone che il sito sia stato anche il primo osservatorio solare su suolo croato, visto che il dromos è rivolto vero il solstizio d’inverno.

Kašteljir

Le caverne e le semi caverne presenti nell’area della Draga del Leme venivano usate sin dall’antichità dai cacciatori e dai raccoglitori quali rifugi naturali e la fertile vallata con le numerose sorgenti d’acqua facevano del territorio un  luogo di vita ideale. Kašteljir è un antico castelliere vicinissimo a Canfanaro, con molte piccole sorgenti d’acqua e le macerie delle chiese di San Giacomo Apostolo e di Sant’Agata. Anche la posizione di Kašteljir era particolare, visto che si trovava sulla strada strategicamente molto importante della Draga del Leme, la quale partendo dal mare (Canale di Leme) raggiunge l’Istria interna. I ritrovamenti più antichi venuti alla luce, vari frammenti di vasellame, comprovano la presenza dell’uomo in loco sin dall’età del bronzo. I reperti rinvenuti finora raccontano anche che in epoca romana il sito non fosse più abitato, ma che la vita vi fece ritorno verso la fine del IX secolo, all’epoca in cui nelle vicinanze fu eretto il convento benedettino.